Gala’ della danza classica, moderna e contemporanea.

Nata per la passione di un membro ProLoco, questo evento va a completare insieme al teatro ed alla musica classica il quadro culturale del comune di Orbetello, che è ricco di materia prima (3 sono le scuole di danza ufficiali).

I primi passi li muove ad Agosto 2015, con la collaborazione delle scuole di Orbetello e Monte Argentario e con un primo ospite, il coreografo Luigi Grosso. Nel 2016 si arricchisce di stage mensili con il ballerino Josè Perez, che si esibì la sera stessa di Danceteria il 23 luglio.

Ma è nel 2017 che raggiunge uno dei principali scopi dell’associazione, la promozione del territorio. Grazie alla collaborazione con la FNASD, Federazione Nazionale Scuole di Danza, il galà, oltre alla fondamentale presenza delle scuole di Orbetello, si arricchisce di scuole provenienti da tutta Italia. La Federazione si avvale della preziosa direzione artistica di Arturo Cannistrà, regista e coreografo, già Primo Ballerino del Maggio Musicale Fiorentino. Nasce cosi il Galà “Un bel dì vedremo”, tributo a Giacomo Puccini, “In un vortice di parole” dedicato a Fabrizio De Andre (2019).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.